Ecoturismo a Linosa

BIRDWATCHING

Le piccole isole sono davvero importanti per gli uccelli migratori transahariani, che devono sostare durante i loro lunghi viaggi per recuperare energie; la disponibilità di risorse sotto forma di frutti selvatici o di insetti (a seconda delle specie) consente a queste masse di migratori di continuare il loro viaggio. La conservazione degli uccelli è dettata dalla Direttiva Uccelli 79/409, aggiornata con la 2009/47; essa coinvolge gli Stati membri ad impegnarsi con azioni specifiche per la loro salvaguardia. L’istituzione delle Zone di Protezione Speciale ha lo scopo di salvaguardare le specie nell’Allegato 1 della Direttiva in quei territori; alcuni di essi sono stati individuati proprio nelle piccole isole. Questo è un impegno preso da parte di tutti i Paesi dell’Unione Europea, proprio perché le popolazioni di uccelli non conoscono confini amministrativi e la loro tutela va al di là degli interessi e delle competenze di un singolo Paese.
Linosa in particolare, essendo un piccolo territorio, ampio poco più di 5 km2, offre la possibilità di osservare durante le migrazioni degli uccelli (primavera: soprattutto aprile-maggio; autunno: da fine agosto a ottobre inoltrato) moltissime specie sia di Passeriformi sia di altri ordini. Tra questi ogni anno gli ornitologi individuano specie molto rare o accidentali in territorio italiano. Esse sono la prova che i movimenti degli uccelli migratori possono essere studiati al meglio proprio nelle isole di piccola superficie. Si può senz'altro asserire che Linosa è il "paradiso" per i birdwatcher; è possibile osservare sia specie nordafricane che debordano sulle Pelagie, sia specie settentrionali che in autunno migrano verso l'Africa e sostano a Linosa, sia specie transahariane che tornano dai quartieri di svernamento africani, in primavera si fermano a Linosa per recuperare le energie necessarie per continuare il loro lungo volo verso l'Europa.
Per chi volesse saperne di più sugli uccelli di Linosa e delle altre isole intorno alla Sicilia ed inquadrare meglio il tema della migrazione degli uccelli, può leggere "Gli Uccelli delle isole circumsiciliane" scaricabile da questo link.

SNORKELING & DIVING

Linosa è certamente una delle mete più ambite dagli appassionati di immersione subacquea in virtù della grande ricchezza in specie di vertebrati ed invertebrati marini che, unitamente alla spettacolarità dei fondali, regala immersioni indimenticabili. Grazie alla notevole abbondanza di vita che è possibile osservare anche nei bassi fondali costieri. Linosa offre la possibilità di forti emozioni anche agliappassionati di snorkeling (l'osservazione del fondo del mare nuotando in superficie e usando maschera e boccaglio).

I fondali vulcanici dell'isola offrono ai visitatori di profondità e di superficie oltre 200 specie di alghe e piante marine, centinaia di specie di pesci ed un numero elevatissimo di invertebrati marini quali Echinodermi (stelle e ricci di mare), Poriferi (spugne marine di varia forma e colore), Briozoi (detti anche "trine di mare" per la delicatezza delle loro texture), Policheti comunemente chiamati "vermi marini"), oltre a Molluschi Bivalvi e Gasteropodi. 

Per chi volesse consultare l'elenco completo delle specie di habitat marino che è possibile vedere sui fondali dell'isola, si può consultare l'elenco floro-faunistico scaricabile da questo link.

TREKKING

Linosa non è solo mare! 

Anche gli appassionati di escursionismo possono trovare sull'isola numerosi spunti per indimenticabili escursioni. I sentieri da trekking sono sette, tutti ben tracciati, efficacemente segnalati e regolarmente manutenzionati. Il livello di difficoltà delle escursioni è generalmente basso e l'emozione di potersi addentrare nella caldera di un antico vulcano o di esplorare un'antica cisterna romana ripagano pienamente della modesta fatica. 

I dislivelli sono naturalmente limitati, essendo la cima più alta dell'isola (Monte Vulcano) di poco inferiore ai 200m s.l.m. L'abbigliamento consigliato consiste in scarpe da trekking, bastoni da escursione, occhiali da sole e, soprattutto, una capiente borraccia per sopperire alla disidratazione sempre in agguato durante le escursioni estive.

Per chi volesse cimentarsi nell'esplorazione dei sentieri, presso il centro di accoglienza della Riserva Naturale Orientata è disponibile gratuitamente una carta dei sentieri molto dettagliata. Una mappa dei sentieri semplificata e un album fotografico con alcune immagini realizzate lungo i sentieri dell'isola è disponibile presso il seguente link